Our story

Alla base della ricerca di Giorgio Brato c’è la continua osservazione degli effetti del tempo sulle cose: corrosioni, scalfitture, imperfezioni, asimmetrie, contrasti, graffi.Stimoli che diventano pezzi unici in morbida pelle lavorata a mano.
Instancabile viaggiatore del tempo, Giorgio Brato trova ispirazione sia nei mercatini vintage di Hanoi che nei tramonti magnificati dalle atmosfere sature metropolitane; nei ciliegi in fiore durante l’hanami e nelle erosioni della Moon Valley in Namibia.

Fin dal 2001 Giorgio Brato è famoso nel mondo per aver adottato e personalizzato la tecnica dell’agnello in concia vegetale lavato a mano, che rende la pelle morbidissima, molto simile a un capo vintage.Questa lavorazione artigianale, impreziosita da laboriosi passaggi manuali, rende ogni capo un pezzo unico, che si adatta al corpo come fosse una seconda pelle.[Questo porta Giorgio Brato a essere considerato uno dei migliori eredi della tradizione delvero Made in Italy.]

#comeintogiorgiobratosworld

Nel corso degli anni la continua ricerca e sperimentazione lo ha portato a evolvere il suo stile con l’uso di nuovi pellami come la biscia d’acqua, la nappa guanteria e l’agnello stretch francese. Ed ad azzardare accoppiamenti e lavorazioni radicali, quali la pelle abbinata a canvas, pelle laserata accoppiata con seta e piumini in pelle.Il chiodo, il celebre giubbotto nato alla fine degli anni ‘20, è il modello cardine che Giorgio Brato rilegge e coniuga di stagione in stagione, alterando di volta in volta dettagli e misure, rapporti e materiali, e innovando un’icona di culto con un linguaggio e una sensibilità personale e contemporanea.

Giorgio Brato

Giorgio Brato's research is based on the continuous observation of the effects of time on things: corrosions, nicks, imperfections, asymmetries, contrasts, scratches. Stimuli that become unique pieces in soft handmade leather.


-
ITA
factory@giorgiobrato.it